giovedì 2 giugno 2011

Giornata di riposo, impasti e crochet...

Oggi è il 2 giugno, siamo tutti a casa per la vacanza. Avevo proprio bisogno di staccare un po'....avevamo organizzato di andare in montagna ma il tempo in questi giorni è stato piovoso e umido e quindi gita rimandata!
Poco male, sto sfruttando questa giornata per riposarmi...ritmi rallentati, sonnellino con il mio bimbo, caffè, un po' di uncinetto, impasti della pizza e della crostata fatti...insomma una giornata lenta lenta...infatti sono ancora in pigiama!
Stamattina è stata una mattinata un po' movimentata invece...Tommy sembrava nervosetto, forse perchè si è svegliato più presto del solito, e collezionava una monelleria dietro l'altra! Il peggio è che non ascoltava...nonostante i rimproveri lui se la rideva e continuava a fare quello che stava facendo...in particolare svuotare l'armadio in cucina e portare in giro le pentole e i pentolini per tutta la casa! I rimproveri miei e del papi forse non erano abbastanza incisivi....non lo so...ma mi sto abbastanza preoccupando....Come si fa a farsi ascoltare dai bimbi??? Voi mamme come fate??? Io non riesco a metterlo in punizione, non mi sembra uno strumento efficace....gli lascio fare abbastanza ma ci sono dei momenti in cui la casa è un caos, mille cose da fare e non si capisce più niente ed ecco che perdo la pazienza! Sono curiosa di sentire le VOSTRE OPINIONI!

Intanto, per staccare un po', come vi dicevo, mi sono dedicata all'uncinetto e ho tentato di realizzare quella stupenda collana di Roberta di "Roberta filava filava"....i lavori sono ancora in corso...vedremo a fine giornata!
Vi lascio con un po' di foto colorate...






 Buon 2 Giugno a tutti!!!!

***Aggiornamento***
Ecco la collana terminata....non mi è venuta molto bene...i cerchioletti si girano un po'...mi sa che ci devo riprovare..
.

6 commenti:

Sibia ha detto...

secondo me la domanda da farsi è "voglio che faccia/non faccia una cosa o voglio che capisca perché farla/non farla?". I rimproveri a volte possono sembrare efficaci, ma questo è il frutto di un agire per paura, e non credo che sia una buona base per l'educazione..
Secondo me puoi provare da un lato a comunicare a Tommaso i tuoi bisogni ("oggi sono stanca e ho bisogno di mettere in ordine: mi aiuti a mettere a posto?"), dall'altro provare a riconsiderare i suoi (davvero è un problema che giochi con le pentole? magari gliene lasci usare solo due o tre...)
Boh, non so se ti sia stata d'aiuto.. un abbraccio ^^

valentina ha detto...

Grazie Silvia,
in effetti cerco sempre i coinvolgere Tommaso in tutto quel che faccio...solo ci sono certi momenti in cui la stanchezza e il nervosismo prendono il sopravvento e anche le cose che gli concedevo prima mi sembrano da proibire...
Grazie per i consigli...
un abbraccio!

mammasorriso ha detto...

anch'io ho bisogno dei vostri consigli...il piccolo è in pieno periodo dei "NO"! aiutooo

vany ha detto...

io penso che le punizioni nel piccolo servano. io a mio figlio non faccio far tutto quello che vuole.. ma lo coinvolgo nelle mie attività come fai tu!
è un momentaccio pure per me

kemate ha detto...

Per mia esperienza personale se voglio ottenere qualcosa lo ignoro, perché dirgli no o urlare non serve niente, gli dico guarda questo non si fa e se lui continua a farlo gli dico chiaramente che me ne vado e me ne vado, nel giro di qualche secondo smette di farlo.

Bella la tua collana, anch'io mi sto buttando all'uncinetto e sono nella fase dei cerchiolini e proprio come a te mi si girano tutti.

Nebuloni Davide ha detto...

Cara Vale! Io mi sono resa conto che mio figlio Di 6 anni e 1/2 sembra vivere una "preadolescenza", con tutta la sua sfrontatezza e la sua caparbietà... Le cose sfuggono davvero di mano quando IO vorrei che almeno non mettesse tutto a soqquadro nonappena finisco di riordinare e pulire, per un atto di RISPETTO nei miei confronti... Ma siamo alle solite: se io sono tranquilla e centrata, la situazione rimane ragionevole e lui mi ascolta; se io sono un po' nervosa... allora è la lotta!Tutto dipende da noi (ti rimando a questo mio post http://ecodicasa.blogspot.com/2011/01/leuqilibrio-necessario.html legato al citato post di un blog americano di Carrie), ma non sempre noi siamo in equilibrio...
Comunque, bella la collana e le foto: prima o poi imparerò anch'io a lavorare ad uncinetto!
Un abbraccio e buona domenica
Silvia