lunedì 28 maggio 2012

Il valore aggiunto delle cose fatte a mano

E' da un po' che rifletto su questa cosa. Quanto è bello e soddisfacente farsi da sè le cose!Ecco, voi direte, un'altra che ha scoperto l'acqua calda!Eh lo so, avete ragione....ma si arriva per gradi in tutto...e io ho scoperto in questi ultimi mesi quanto possa, non solo essere utile, ma anche divertente auto prodursi le cose.
Certo, non arrivo a fare molte cose, purtroppo (e anche per mia scelta) vivo in un appartamento in città e non posso coltivarmi un orto intero sul balcone (che peraltro adesso non ho.....ma fra un po' sì!e mi sembra già una grande conquista!); non riesco ancora a fare tantissimo, ma nel mio piccolo ci sto lavorando.
A volte è una questione di risparmio, a volte tutto ciò mi infonde una tale allegria ed energia che vale la pena fare questi sforzi e partire dalle materie prime per produrre delle cose.
Fino ad ora sono arrivata a produrre il pane,la pizza, i biscotti o le torte per la colazione, lo yogurt, il dentifricio, la crema per il viso, per le mani e per il corpo,il deodorante solido, il burrocacao,  oleoliti vari da usare singoli o in altre preparazioni cosmetiche, orecchini, collane e cose fatte all'uncinetto, sciarpe, cappelli per Tommy e altri manufatti ai ferri.
E quando devo comprare le cose, mi piace andare da chi a sua volta autoproduce e si ingegna per farlo.....mi sembra un ottimo modo per far girare nel mio piccolo l'economia degli artigiani che meritano di essere conosciuti e di continuare a lavorare....
Oggi, sono stata ad un mercatino di piante, fiori e oggetti artigianali, veramente molto bello e ben organizzato....oltre ad esserci banchi bellissimi di fiori e piantine c'erano anche banchi con collanine, tessuti, bottoni, borsette, saponi.....un bellissimo parco giochi per Tommy che ha potuto correre in mezzo al verde con il papi mentre io giravo.....ho avuto modo di conoscere una ragazza di questo stupendo mondo di blog, Edera, che autoproduce saponi buonissimi e di cui è diventato fan anche Tommy.
Da lei ho acquistato dei saponi profumati al patchouli e alla calendula...già testati dal mio piccolino sotto la doccia.....fantastici! Grazie Edera!

Poi ho acquistato una matassa di lana tinta a mano con tinture vegetali....me ne sono così innamorata che mi sa che ne ordinerò delle altre....non è simpatico questo colore giallo-verdastro ricavato dalla buccia della cipolla?

E voi cosa ne pensate dell'autoproduzione? Pensate sia una cosa utile per il nostro futuro e quello della nostra Madre Terra oppure no? Autoproducete qualcosa?
Raccontatemi le vostre esperienze......

                                                                 Un abbraccio e buon inizio settimana!

5 commenti:

MotoPerpetuo ha detto...

Sono convinta che l'autoproduzione sia una risposta importante a molti dei mali della nostra società...ma se proprio non siamo capaci di autoprodurre dovremmo perlomeno rivolgerci ai nostri piccoli produttori locali e sostenere così la nostra economia...
io mi dedico soprattutto a quella alimentare, pane con lievito madre, torte e crostate per la colazione, marmellate e confetture, erbe aromatiche del mio balcone conservate in vario modo...sui saponi & co. per ora non mi cimento proprio, mi sto sforzando di imparare a cucire ma la mia adorata singer ancora troppo spesso mi intimidisce, e quindi mi faccio aiutare da mia madre, quando capita che è da me, al restyling di cose da troppo tempo non indossate...
Baci, a presto!

piccola mamma ha detto...

lautoproduzione è qualcosa di fantastico!
e io voglio aumentare a molti orizzonti lautoproduzione!
da un pò di tempo preparo il pane fatto in casa.. purtroppo sono costretta all'utilizzo della macchina del pane perchè il mio forno non cucina bene! non so perchè. preparo dolci come crostate torte, ho iniziato a fare i succhi di frutta.. a breve voglio provare a cimentarmi con yogurt e formaggio fresco (ho la macchinetta).. poi faccio da me bijoux, ricamo, volevo provar anchio a creare prodotti per il corpo!
e mi piacerebbe coltivare qualcosina.. ma ho un terrazzino davvero piccolo e Bea per ora.. non me lo permette..ho dovuto tirar su tutte le piante!

Chandana Sara ha detto...

che bel post!
un orto sul balcone di cui sono entusiasta (pomodori,patate,basilico,cipolla ecc.) e un altro con le piante aromatiche in giardino, piccolino.
Cerco di riprodurre alcune piante per talea invece di comprarle e, quando si moltiplicano, di regalarle se sono gradite.
Presto farò il pane, un'amica mi regalerà la pasta madre :)
E poi reciclo...
:)

Mamma Bbestia ha detto...

Io autoproduco paranoie.

:)

Scherzi a parte, credo di essere totalmente negata per cose di tipo manuale (ferri, uncinetto e cose cosi') ma me la cavo BENISSIMO con l'orto e sono VERY PROUD delle mie prime zucchine mangiate ieri sera! :)

CioccoMamma ha detto...

ci si avvicina alla produzione in proprio per svariati motivi, poi si prosegue x economia e divertimento :)