venerdì 23 ottobre 2009

L'amore di un padre per un figlio

A che cosa può essere paragonato l'amore di un padre per un figlio? Quello della madre forse è così scontato...la madre, già dai primi mesi di gestazione, rinuncia a tante cose per amore di un figlio, a cibi che potrebbero farla star male e di conseguenza far stare male il feto, ad abiti troppo stretti seppur adorati, a stare troppo in piedi, ad andare troppo in giro, a tornare tardi la sera, a bere alcolici, a fumare, a fare tutte le cose sconsiderate che si fanno in gioventù...anche a piangere, a volte. Ma un padre, cosa può fare? forse lavorare di più, per portare a casa più soldini, aiutare la mamma a casa quando lei proprio non ce la fa, starle più accanto quando si sente sola...ma comunque un padre è un padre anche se queste cose non le fa..lo sguardo sognante della mamma basta per riempire il mondo del suo bambino. Il passaggio da ragazza a mamma è graduale ma può essere traumatico se non c'è uomo che condivide sempre con te le cose da fare; se spesso vi sentite su due fronti diversi; se il tuo pancione è diventato troppo pesante per passare una serata intera a ridere e scherzare fuori con gli amici; se i tuoi occhi da mucca innamorata non bastano a trattenerlo a casa alla sera perchè ci sarà sempre un amico che ha bisogno, un compleanno, una festa, un concerto. La futura mamma si fa bastare le sue lacrime e lo smalto rosso scintillante che si è appena messa sulle unghie, poi guarda il suo ombelico e non può che ridere...che fortuna farsi sconvolgere la vita!

2 commenti:

Cicabuma ha detto...

Credo sia difficile per un padre manifestare l'amore per un figlio fino a che non l'ha materialmente in braccio... Prima è una cosa che probabilmente non sente, non può!!! Noi lo sentiamo il bimbo... la sua presenza è reale, è evidente... Vive in noi, è indipendente da noi, è già un essere in tutto e per tutto ma è difficile far capire questo ad un uomo... L'amore per quel bambino è ancora confuso con l'amore per la madre... ma è pur sempre Amore!!!
Un abbraccio a tutti e tre!!!
Francesca

P.S. Buon riposo e... sei bellissima!!!

Lucia ha detto...

Ciao Vale!!
Sono spaventosamente in ritardo: devo ringraziarti per la tua segnalazione. Mi ha fatto piacere. Purtroppo non riesco ad essere molto presente sul web ultimamente ma mi piace quando ci riesco passare a trovarvi.
Vedo che le cose continuano bene e questo mi fa molto piacere.
Sul tuo ultimo post posso solo condividere quanto ha detto Francesca: è profondamente diverso per un papà affrontare questa avventura, ma proprio perchè diverso sicuramente molto coinvolgente e sconvolgente: pensare che tu hai creato vita, vita nuova, che sarà parte di te, ma non come te....e caspita se è coinvolgente e sconvolgente! Che tu sia mamma o sia papà...forza papà: è qui che comincia l'avventura, una splendida avventura tutta ma proprio tutta da scoprire...insieme.
Auguroni!!! (Spero di passare di nuovo a breve: un saluto)

Lucia